L'ascensore di Elisha Otis

L’inventore americano Elisha Otis (Halifax 1811-Yonkers 1861) in qualche modo ossessionato dalla mancanza di sicurezza dei montacarichi dell’epoca, nel 1852 disegnò e installò il primo montacarichi fornito di un congegno automatico di sicurezza.

L’anno seguente aprì un piccolo magazzino per la costruzione e la vendita degli elevatori che acquistò notevole fama in seguito alla sensazionale dimostrazione della sua invenzione a New York (1854). Nel 1857 installò il primo ascensore adibito al trasporto passeggeri. Morì poco dopo aver fondato la Otis Elevator Co.

L’ascensore progettato da Otis fu anche brevettato .

Risultato immagini per otis brevetto freno

Il principio di funzionamento è il seguente:

Il sistema si basa su di un arganello a tamburo sul quale viene avvolta la fune che tiene sospesa la cabina ed allo stesso tempo, per equilibrare i pesi, viene svolta una fune che sostiene un contrappeso. La fune è avvolta su di un tamburo azionato da un ingranaggio ingranato da un sistema di cinghie movimentate da un motore a vapore. Le due cinghie sono invertite una rispetto all’altra ed entrambi vanno a movimentare una puleggia che si trova sull’albero dell’ingranaggio che ingrana il tamburo. muovendo dalla cabina una fune, questa fune fa si che venga ingranata la puleggia che si muove in un senso piuttosto che quella che si muove nel senso opposto.

Per fare scendere la piattaforma bastava tirare in alto la fune, che passava a lato della cabina, quel tanto che bastava per fare ingranare la puleggia che permetteva al tamburo di svolgere la fune che sorreggeva la piattaforma, per fare salire la cabina bastava fare il contrario. I finecorsa erano realizzati da dei nottolini collegati a questa fune che passava attraverso un toroide solidale con la cabina. se la cabina arrivava troppo in alto i nottolino veniva bloccato dal toroide e la fune spostata verso l’alto; in questo modo veniva sgranata la puleggia che stava dando il moto. Lo stesso valeva per l’estracorsa inferiore.

Nel video che segue si vede la meccanica ed il principio di funzionamento di un montacarichi realizzato con questo principio che viene ancora tenuto in funzione alimentandolo da un motore elettrico.